giovedì 24 maggio 2007

LA STAMPA IN MONTENEGRO - I Massoni sono per un mondo più umano

Il Giorno, 14 maggio 2007

Il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, Gustavo Raffi, in esclusiva per il “Giorno”

I Massoni sono per un mondo più umano

Il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia Gustavo Raffi si aspetta che, dopo la costituzione della Gran Loggia del Montenegro, la popolazione sappia di più sulla Massoneria e di cosa si occupano i liberi muratori e cioè lavorare per un mondo migliore e più umano.

Intervistato dal nostro giornale, il Gran Maestro ha evidenziato che, da noi, la tradizione della Massoneria è di vecchia data e ciò può consentire all’Istituzione di essere garante di un Montenegro moderno e democratico.

“Premesso che in Montenegro non esisteva una Gran Loggia, - ha detto Raffi - è stato necessario portarvi la luce massonica. La cerimonia della consacrazione è stata affidata a me, come Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, al Gran Maestro delle Grandi Logge Unite di Germania Klaus M. Kott, al Gran Maestro della Gran Loggia d’Austria Michael Kraus e al Gran Maestro della Gran Loggia Regolare di Serbia, Petar Kostic. Erano presenti le delegazioni massoniche di tutti Paesi che componevano la Jugoslavia e numerosi rappresentanti di Gran Logge europee e americane; c’era anche il segretario esecutivo della Conferenza mondiale delle Grandi Logge Thomas Jackson”.

Il Gran Maestro ha precisato che la Massoneria non può vivere sotto regimi dittatoriali poiché non potrebbe esprimere i propri valori.

“La Massoneria esiste solo in una società libera e democratica, ha sottolineato. Conosco da tanto tempo i nostri fratelli del Montenegro, perché sono stati attivi nella Gran Loggia "Jugoslavia" (con sede a Belgrado). Quando è avvenuta la disgregazione della Jugoslavia i fratelli massoni sono rimasti uniti; il legame fraterno non si è spezzato”.

Quando si parla di Massoneria, secondo il Gran Maestro, non è importante l’estensione dello Stato in cui l’Istituzione risiede, perciò, al fine di raggiungere la libertà dell’uomo e della società, cui tendono i massoni, la grandezza del Montenegro non crea ostacoli.

“Anche un piccolo Stato come San Marino ha una Gran Loggia – ha affermato Gustavo Raffi - e sono certo che la Gran Loggia di Montenegro può assicurare l’espressione dei principi di democrazia e libertà: rappresenta il collante che potrebbe dare un grande contributo allo sviluppo civile del paese. La Massoneria è inoltre garante delle libertà indipendentemente dal fatto che i suoi appartenenti siano di diversa estrazione religiosa e/o politica. Tra loro non esistono scontri. La Libera Muratoria non vede nel prossimo il suo nemico, ma cerca di dialogare e risolvere i problemi: E’ aperta alle diversità, interne ed esterne: ogni massone rimane fedele al proprio credo politico, ma propugna fraternità, pluralismo e tolleranza”.

Il Gran Maestro Raffi ha sottolineato che i principi della Massoneria sono rimasti invariati da 300 anni nonostante nel mondo ci siano stati grandi cambiamenti. I suoi fondamenti, pur essendo antichi, sono sempre attuali e si adattano al mondo di oggi.

“Questi principi, anche se vecchi, - ha evidenziato - sono ancora validi e bisogna combattere per essi, e comunque la Massoneria si adegua ai tempi. Con la caduta del Muro di Berlino e la fine del Comunismo non sono cessati i problemi dell’Occidente che, fino a quando ha avuto un nemico storico, ha effettuato cambiamenti e si è adattato perché si è posto molte domande, in particolare sui diritti umani. Però ora non è così ed è evidente che non ha vinto la democrazia, ma il sistema economico. Oggi, nel mondo, governa un’unica legge, quella dell’economia e i poveri sono diventati più poveri mentre i ricchi hanno aumentato le proprie ricchezze. Il mercato purtroppo non ha anima”.

Per il Gran Maestro bisogna affrontare questi problemi e non guardare indietro; la povertà ha, infatti, provocato nuove guerre e conflitti nazionali.

“Il mondo è uno spazio globale – ha detto - dove non può esistere la sola legge dell’economia e noi massoni riteniamo che si debbano rafforzare le sensibilità morali e i sogni di ognuno. Non possiamo fermare la globalizzazione, ma questa non può essere quella del business, ma dei diritti umani e l’uomo deve essere messo in primo piano. Noi massoni non abbiamo una formula magica per risolvere questi problemi, però cerchiamo di individuare la strada adeguata lavorando alla realizzazione di un grande laboratorio che costituisca una umanità più giusta”.

APERTURA DELLA MASSONERIA

Secondo Raffi “E’ necessario che i massoni in Montenegro si aprano di più e mostrino i contributi che possono dare per costruire una società migliore e moderna. I principi dei massoni valgono per sempre e sono rivolti alla pace e alla giustizia. Sono stati massoni molti uomini famosi che hanno meglio compreso ciò che può condurre a una società più libera e tanti sono stati in prima linea nelle guerre di liberazione; ricordiamo anche la prima loggia costituita nei Balcani, si chiamava proprio “La Luce dei Balcani” che fu costituita da ufficiali garibaldini. Anche Garibaldi è stato Gran Maestro della Massoneria. In Montenegro molti uomini liberi sono massoni ed è necessario che mostrino i propri valori”.

PRESENZA NEI MEDIA

Il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, Gustavo Raffi, pensa che i massoni debbano aprirsi e mostrarsi al mondo per dimostrare alla gente comune il proprio attaccamento alle istituzioni.

“In questi giorni i mezzi d’informazione montenegrini hanno parlato molto dei massoni – ha sottolineato - e ciò dimostra che non facciamo alcunché di segreto. Anche in futuro occorrerà comportarsi in questo modo affinché i cittadini siano ben informati sulle attività dei massoni.

1 commento:

Anonimo ha detto...

La differencia tra una sociedad per bene come la Unipol, davvero a disposicion del pueblo, del "pueblo che unido jamais sera' vencido" ( y io soi de centrocentrocentrosin y no de sinistra pura, ma "el pueblo" es un termine nobilissimo, sin collocasion politica) y una mafiosa y fascia como la schifosa Banca Mafiolanum Nazistanum Camorranum Riciclanum Mediolanum dei nazisti de Arcorleone Massimo Doris, Ennio Doris y Edoardo Lombardi. La Unipol remborsera' el nominale delle polize hacide con la satanistona avidissima ex Lehman. I mafiosi de Banca Ndrangolanum, Delinquentanum, Malavitosanum, Assassinanum, Piduistonanum Mediolanum dei nipotini de Michele Sindona, Massimo Doris, Ennio Doris y Edoardo Lombardi no. Ma voi sapete che Banca Narcoscolombianum, MicheleSindonanum, LicioGellionanum, AlCaponanum dei fasci putridelli Ennio Doris, Massimo Doris y Edoardo Lombardi, es indagata en mezzo mundo por aver riciclato quintali de dinero mafioso russo, thailandese, turco, italoamericano, siculo/calabro/campano, mas sudamericano? Googlate Banca Mediolanum Medellin Jose Bonton y leggerete. George W Bush hace de tutto para tener todo esso emboscado, para non imbarrazzare el puerco de Arcor..leone Silvio Berlusconi, ma essa, es la verdad. Y el cerebro che de verdad comanda en Banca Goebbelsianum, Cocainonanum, Prostitutanum, Estortanum, sMazzettanum Mediolanum, dei papponi filo eversivissimi Massimo Doris, Ennio Doris y Edoardo Lombardi, al momento, el pervertito todo “ Gustavo Raffi, sesso maniacale y cocaina” Attilio Ventura ( porque infatti, indusse al suicidio 4 suoi ex dipendenti nella sua satanistissima ex Banca Leonardo, y che ora, cacciato dalla stessa, si e' rifugiato, guarda caso, non per niente, tra altri super stra delinquenti como el, nel Board di Mafiaset Nazistset Mediaset;;;; como dicevano gli irlandesi 400 anni fa'? " "i porci alla fine si ritrovano sempre nel porcile"; para mi, esso, es, in qs caso, un azzeccatissimo proverbio) intanto sta' incitando i mafiosi “chiclefreak/freakout” gia non poco citati, de Banca Ladronanum, Scipponanum, Ciulasoldanum Mediolanum, i massacrademocarazia Ennio Doris, Massimo Doris y Edoardo Lombardi, a non rimborsare nulla delle polize Lehman a nessuno. Che schifo i Berluscones, che assassini, che mafiosi, che nazisti, che luridi, che carogne, che puzzoni, che .....sia, revolucioooooooooooooooooooooo n
Jose Bonton Medellin Colombia
Ps 1 y outro incoraggiamento in qs senso de non rimborso, sta' arrivando dal kapo di Assosim, el pappastecche Michele Calzolari, Pinochet finanziario, massone satanista, ma membro dell'Opus Dei tambien, como dire, "meglio avere 23090930909409409 faccie y so, essere una serpe, un biscione como quello de Canale 5, y non un hombre; meglio esso, ma avendo padrini ovunque".
Ps 2 Attencion, informacion importantissima, de stra verdad: il furbacchione,ex todo “ donne, loggie filofasciste y cocaina” PIETRO TERENZIO ci dice "Corso Bovio fu fatto assassinare da Silvio Berlusconi". Googla a tal proposito, de stra verdad.
Silvio Berlusconi, si puo' tirare giu. Ma via Walter Veltroni, "el moscioninciucione", y dentro uno con le palle, focosissimo ( a meno che el Walter Veltroni mismo continui a picchiare, come stranamente, sta’, finalmente, facendo ultimamente). All'arembaggioooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
Jose Bonton Medellin Colombia