domenica 15 gennaio 2012

Leo Zagami, il grottesco in scena

Da ormai qualche anno imperversa su internet un personaggio alquanto singolare, che si presenta come un ex aderente del gruppo degli Illuminati storico sodalizio nato e morto alla fine del settecento. Ormai è divenuto costume creare realtà inesistenti come anche attorniarsi di persone che del tutto ignare della storia reale si fanno abbindolare con stupefacenti racconti incentrati sul nulla più assoluto. Questo è il caso!
Guardando e cercando un po' su Internet ci si accorge come la suddetta figura sia del tutto all'oscuro della vera ritualità massonica, vestendo sì grembiuli e guanti bianchi ma non conoscendo neanche l'Abc di ciò che la vera massoneria è.

Il tragitto è stato quello di passare dalla professione di DJ a teorico della cospirazione globale...
ma una sua breve biografia attinta dal sito Esopedia.

Leo Zagami (italiano, nato nel 1970) è un giornalista e teorico della cospirazione, nipote del senatore Leopoldo Zagami, vecchio affiliato alla Massoneria di Piazza del Gesù (vecchia sede della Democrazia Cristiana). Si definisce un "pentito della massoneria" che fa rivelazioni.
Tutta questa storia comincia per le presunte dichiarazioni di un ignoto politico norvegese che contattò il sito di Project Camelot Portal affermando che i "poteri che esistono e che sanno" stanno preparando dei "rifugi". Secondo alcuni teorici della cospirazione questo si legherebbe ad un fantomatico asteroide contro l'Antartide del 2012, che potrebbe generare un gigantesco tsunami, aumentare il livello dei mari di qualche decina di metri e cambiare il clima mondiale, portando piogge nel Sahara, in Australia e in Amazzonia, ma rendendo il nord dell'Europa, dell'America e dell'Asia un deserto gelido.


Già questa prima parte è tutto un programma... ma ancor più divertente è la seconda parte dell'intera questione!

Leo Zagami confermò in una intervista al Project Camelot, l'identità del fantomatico politico norvegese, in preda a una crisi di coscienza, che qualche anno fa aveva contattato Bill Ryan dello stesso sito di Project Camelot, informandolo circa l'esistenza di ampie basi sotterranee in Norvegia con tutti piani dettagliati per gli eventi del 2012.

La domanda che nasce spontanea è come Zagami, ignoto al mondo prima di questa intervista, potesse conoscere tutte queste cose. Ed ecco quale sarebbe la fonte delle sue conoscenze (sempre da Esopedia):

Leo Zagami si dichaira un ex-Illuminato

Leo Zagami si dichiara un ex-illuminato, perseguitato dall'organizzazione per molto tempo dopo esserne uscito. La sua storia, è fatta di rituali, torture, controllo mentale. In quanto italiano, ha fornito documenti e testimonianze importanti e direttamente collegate alla nostra realtà. In modo particolare, ha denunciato le implicazioni dei politici e della finanza mondiale con l'ordine degli Illuminati. Il suo sito è stato più volte attaccato, costringendolo anche a cambiare dominio, inoltre è stato costretto a trasferirsi in Norvegia assieme alla moglie turca. Tuttavia, questo è stato inutile visto che a quanto sembra, il suo stesso movimento per la verità è stato infiltrato da agenti degli Illuminati che hanno cominciato ad attaccarlo come agente dei Gesuiti, che da sempre Zagami accusava di varie nefandezze. Benché piuttosto illogico, può essere conforme alla teoria del bispensiero orwelliano.
Leo dichiara di essere stato tradito da sua moglie ed è stato arrestato. I suoi beni sono stati sequestrati ed è stato incarcerato sino a quando grazie al suo legale è riuscito ad uscire di prigione. Attualmente gli è stato vietato l'accesso alla rete internet e si difende contro le varie accuse che gli sono state mosse. Secondo un politico che si è definito suo alleato sua moglie ha sempre lavorato con il governo ed è pertanto portato a credere che fosse un agente degli Illuminati.

Neanche Dan Brown avrebbe saputo creare di meglio, peccato che in questo caso viene presentata come realtà!!!! 
Ora la questione alla base del tutto, per non cadere Noi nel ridicolo, è vedere chi sono gli Illuminati. Questo gruppo ebbe vita molto breve, dal 1776 al 1787,  e fu fondato da un ex gesuita spretatosi di nome Johann Adam Weishaupt (1748-1830). 
Per non tediare il lettore (che rimandiamo ad i link in oggetto per tutti i dettagli) ricordiamo solo che gli Illuminati nacquero e morirono con il suo ideologo nel '700 e qualsiasi, antica o moderna, sua presunta filiazione, gemmazione o rinascita fanno solo parte di quel folclore cospirazionista basato sul più assoluto nulla. 
Dall'Ottocento in poi, specialmente in ambito di teorie complottiste, il termine "Illuminati" è stato poi associato ai seguaci di realtà di ispirazione occulta o mondialista, indipendentemente dal fatto che fossero effettivamente correlate all'Ordine degli Illuminati. Skull & Bones, Round Table group, Pilgrim Society, Fabian Society, Royal Institute of International Affairs, Council on Foreign Relations, Bohemian Club, Bilderberg, la Commissione Trilaterale, il Club di Roma, la Carnegie Foundation, la Fondazione Rockefeller sono solo alcune di queste.
La domanda legittima sarebbe chiedere a questi Signori che si dicono 'ex membri' di produrre delle prove delle loro affermazioni o affiliazioni. Il risultato? Silenzio o nessuna risposta...
Vedendo poi le 'presunte' conoscenze massoniche possedute, prime tra tutte le posizioni da assumere nei diversi gradi, si capisce subito che esse stesse sono state riprese da qualche libro e mal riproposte, ma mai viste dal vivo!
I poteri forti, come tanto piace chiamarli oggi, esistono e persistono sicuramente da molto tempo ma cosa ben diversa e far resuscitare Ordini o Filiazioni morte da secoli cercando di donargli una pseudo-esistenza e una pseudo-parvenza di realtà.

L'eterna voglia di giocare non finisce mai, certe volte continua anche da adulti, ma se ci si deve divertire si cerchi almeno di fare le cose seriamente e si lasci fare agli adulti le cose che gli competono.

A Voi ogni commento.
Questo è quanto vi dovevo.
;-)

Nessun commento: